Split, Croatia

Spalato, la città nella città

Mentre si può avere sentito parlare di un’altra città popolare in Croazia – dovuto in gran parte a un certo dramma fantasy americano che deve rimanere senza nome (fa rima con Name of Tones) – avete sentito parlare di Spalato? L’antica città – con due millenni di storia – si trova nel bel mezzo della lunga costa adriatica che è la Croazia. Se stai cercando di girare l’Europa, Spalato è un’ottima base per il tuo soggiorno. Helsinki, Stoccolma e Dublino sono tutte città per le quali l’SPU di Spalato offre voli diretti – insieme a un paio di dozzine di altre città europee. Per non parlare del fatto che la traversata verso l’Italia è fattibile tramite un’auto panoramica lungo la costa o via nave! 

Se la situazione logistica di Spalato da sola non ti ispira a prenotare immediatamente il tuo soggiorno, ascolta alcune delle cose che ti vengono in mente quando pensi alla storica città della penisola balcanica.

“Spiagge dall’acqua cristallina, gite di un giorno sulle isole, frutti di mare locali ultra freschi e tonnellate di konoba sono ciò che compone l’antica città dalmata”.

Con un’abbondante popolazione locale (sempre un buon segno!), una costa infinita e una storia incredibilmente ricca e ben conservata, non c’è da meravigliarsi che l’imperatore romano Diocleziano abbia scelto Spalato per costruire la sua ultima casa.

Non staremmo parlando di Spalato se il Palazzo di Diocleziano non fosse menzionato abbastanza presto. Sarebbe come nominare Firenze senza il suo Duomo o Rio senza il suo Cristo Redentore. Chiamare questa “città nella città” un palazzo è un po’ ingannevole, perché ricorda molto di più un’enorme fortezza – metà della quale ospitava un esercito. Lo splendido palazzo di pietra calcarea è più grande di due campi da calcio e ci sono voluti diversi anni e migliaia di schiavi per costruirlo. Questo sito UNESCO è uno dei palazzi romani più completi e ben conservati al mondo e la sua piazza centrale – il peristilio o peristilio – ora serve da palcoscenico per una serie di spettacoli dal vivo. La piazza è sempre piena di artisti e si può prendere un drink nelle vicinanze per sorseggiare mentre ci si gode gli spettacoli.

Quando comincerai ad avere fame, fai un salto in una delle tante konobe. Le konobe sono simili ai bar di tapas sparsi in Spagna e servono il vino e la cucina locale più autentica. La parola può essere tradotta come cantina o pub, ma ciò a cui si riferisce veramente è la stanza in cui storicamente venivano conservati il cibo e i suoi strumenti di preparazione. Di solito questo era sottoterra o al massimo al piano terra. Ancora oggi gli strumenti utilizzati per coltivare e conservare il cibo in queste “cantine” ne decorano le pareti. Tradizionalmente, i “ristoranti” facevano parte dell’accogliente cultura croata, non erano fatti per guadagnare. Oggi, per rimanere competitivi in un mercato saturo, molti offrono molti altri cibi e bevande non tipici della regione.

Parlando di ciò che è tipico di questa regione, ricordate la pietra calcarea di cui è fatto il Palazzo di Diocleziano (certo che sì!)? Proveniva dalle cave dell’isola di Brac, una delle numerose isole a breve distanza in barca.

“Brac non solo ospita la spiaggia più fotogenica di tutta la Croazia, Zlatni Rat, ma anche una delle cime più alte di tutto l’Adriatico, Vidova Gora”.

Se avete tempo per una sola isola, Brac è un must. Ci sono tonnellate di altre isole e cose da fare vicino a Spalato, ma dovrai ricercarle una volta che avrai prenotato il tuo viaggio! 

YOU MAY ALSO LIKE

Podere Delle Selve
Warsaw
Caffe Mulassano
Enclos des Anges Winery

Comments are closed

DAYS

0

HOURS

0

MINUTES

0

SECONDS

0