Zilletta di Brancia

La famiglia Petruccelli e i grani antichi della Puglia

Lo sperone d’Italia, come spesso viene chiamato il Gargano, è una delle principali mete turistiche della penisola. Paesaggi unici dove la natura boschiva si fonde con acque cristalline fino quasi tuffarcisi dentro. Un promontorio divenuto Parco Nazionale e che ospita molte attività tradizionali. La lavorazione dell’ulivo incontra quella del vino. Ma ad accompagnare un buon bicchiere di vino e un gustoso condimento a base di olio extravergine di oliva locale, non può mancare una pasta prodotta con farine di qualità.

SOLO PRODUTTORI RIVOLUZIONARY

Questo produttore utilizza Kaataa per darti la possibilità di acquistare direttamente le sue selezioni.
Non perdere quest’occasione!
BUY

L’azienda agricola biologica Zilletta di Brancia si occupa proprio di questo: coltivare cereali antichi e biologici, da destinare alla vendita diretta o alla lavorazione per la produzione di pasta. Il giovane Leonardo Petruccelli è l’agronomo che gestisce l’azienda Zilletta di Brancia. Un’azienda certificata biologica, dove sembra di tornare indietro nel tempo. Il vecchio mulino è infatti un segno del tempo che sembra essersi fermato. Ad oggi, rappresenta l’ultimo rimasto dell’intero Tavoliere delle Puglie. È il fulcro dell’attività, situato in mezzo ai campi dove Leonardo coltiva cereali antichi.

 “Zilletta di Brancia si occupa proprio di questo: coltivare cereali antichi e biologici, da destinare alla vendita diretta o alla lavorazione per la produzione di pasta.”

Una passione di famiglia quella dell’agricoltura. Leonardo rappresenta infatti la quarta generazione di contadini, tradizione inaugurata dal bisnonno poco dopo la conclusione della Prima Guerra Mondiale. Da quel momento di strada se ne è fatta molta e oggi gli ettari coltivati sono più di 40. Un amore tramandato di padre in figlio, tanto da far intraprendere anche a Leonardo gli studi per diventare agronomo. Dopo anni in giro per il mondo e alla ricerca dei segreti di quest’attività, torna in patria con un bagaglio arricchito, non solo culturalmente, ma anche dal punto di vista pratico.

“Una passione di famiglia quella dell’agricoltura.”

Leonardo è riuscito a ritrovare semi antichi, attraverso i quali è stato possibile riprodurre la Risciola, la Maiorca, il Russello e il Frassineto. Tutte coltivazioni che erano andate perdute nel tempo, ma che, con costanza e perseveranza, sono state ritrovate. L’attività dell’azienda viene svolta oggi come ai tempi del bisnonno. Le lavorazioni vengono fatte manualmente, compresa la raccolta e la trebbiatura. Si parla sempre più spesso di questi grani antichi come i grani del futuro. I motivi sono svariati, come la loro sostenibilità dal punto di vista ambientale, grazie all’assenza di utilizzo di sostanze chimiche, e come la loro adattabilità alle condizioni climatiche e del terreno.

Zilletta di Brancia è riuscita a farsi strada grazie all’amore e alla passione che viene messo in ogni lavorazione. L’apertura verso la comunità con le esperienze di volontariato di wwoofing è un segnale che la diffusione dei saperi è possibile e che le conoscenze non vanno conservate gelosamente, ma condivise con tutti.

YOU MAY ALSO LIKE

Le.Ko

NEVER MISS A THING!

Subscribe to our newsletter to receive regular updates on Kaataa.
You can always stop receiving our email easily … so why not try?!

Comments are closed

DAYS

0

HOURS

0

MINUTES

0

SECONDS

0